coincidenza

Le coincidenze sono casuali?

Le coincidenze sono casuali?

O in questo universo il tutto è interconnesso?

Tanti libri sono stati scritti in merito all’argomento, tanto più scienziati, motivatori o altre personaggi di spicco nel campo della psiche umana ne hanno parlato attraverso conferenze, i social network fino ad arrivare alla pubblicazione dei video su youtube. In questa sede ho cercato di scrivere sull’argomento in questione utilizzando una chiave di lettura per lo più spirituale e del significato che si può dare a un livello più sottile che è quello del mondo metafisico.

  Se ti capita di andare a cercare il termine coincidenza o sincrodestino nel vocabolario troverai scritto nella maggior parte dei casi che si tratta di  “ una sequenza accidentale di eventi che si verificano simultaneamente “, ma ti deve essere chiaro che sono molto di più di una sequenza accidentale. Se c’è una persona che ha studiato per anni questi eventi quella è di sicuro il grande Carl Gustav Jung definendo con la parola da lui stesso coniata “sincronicità” tutti quegli eventi collegati fra loro ma in maniera non casuale o per dirla come lui “ la contemporaneità di due eventi connessi quanto al significato, ma in maniera acasuale ( senza rapporto causa-effetto ) “. Di sicuro il suo è stato un contributo molto importante, tuttavia non è un concetto nuovo perché esisteva già da prima. Per Jung una coincidenza significativa non può avere una spiegazione basata sulla razionalità e per quanto mi riguarda aveva ragione nel pronunciarsi in questa maniera, perché si tratta di un vero messaggio divino, accompagnato da una forte emozione che vive il soggetto quando pone l’attenzione su di essa. Jung chiamava questa emozione, questo evento straordinario, questa esperienza capace di far notare la scintilla divina attraverso gli eventi, numinosità!

  Dipende soltanto da te se ignorare o notare questi eventi che ti guidano e nello stesso tempo sono anche un segno per farti ricordare di quanto tutto è miracoloso. Magari nel momento in cui ti sto parlando di coincidenze, ti capita subito dopo di aprire un giornale che all’interno contiene un articolo che ti parla dello stesso argomento oppure un post su facebook. Le sorprese possono essere davvero tante.

  Se poni l’attenzione sugli eventi sincronizzati che ti accadono durante la giornata ti renderai conto che racchiuderanno anche un’opportunità, un segnale che probabilmente ti suggerisce di cambiare la tua vita, il tuo lavoro, il tuo atteggiamento nei confronti del partner o semplicemente per farti comprendere quanto sei connesso con l’unica fonte d’energia. In questa dimensione siamo tutti dei campi energetici individuali che si incontrano, si scontrano, si ritrovano, si plasmano, e queste coincidenze non fanno altro che rafforzare il concetto, o forse è meglio dire rafforzare l’idea che esiste una realtà costituita da un unità collettiva, dove tutto è interconnesso.  Le coincidenze sono delle vere e proprie tracce che rivelano ciò che ha in serbo l’universo per te!

  Negli anni ho potuto verificare in prima persona  che più ponevo l’attenzione sulle coincidenze che mi accadevano e maggiore era il numero delle volte che si ripresentavano, fino a tutt’oggi dato che è un processo continuo. Spiegato in altri termini vuol dire che questi eventi sincronizzati sono andati di pari passo con la mia crescente consapevolezza interiore. Maggiore è il riconoscimento del proprio potenziale e più saranno frequenti. Ogni volta che noto una coincidenza per me è come se fosse sempre la prima volta. Provo una forte emozione dentro di me che mi fa sorridere alla vita. Amo decisamente questo straordinario gioco cosmico. Ancora oggi porto con me il mio quadernone dove vado ad appuntarmi tutte le coincidenze che si verificano nel mio percorso o per lo meno nel caso in cui mi rendo conto e mi focalizzo su di esse ponendone l’attenzione. E la cosa straordinaria è che mi ritrovo alla fine del mese con almeno 8-10 coincidenze ( questa è la mia media che indica gli eventi più significativi e importanti ) che mi hanno colpito in maniera particolare e mi entusiasmano come non mai. Dei chiari segnali come se mi dicessero che sono sulla giusta strada. Ad esempio ricordo il periodo in cui stavo scrivendo all’interno del romanzo che riguardava gli Stati Uniti, in particolare la città di Reading e di fatto mi ritrovai in quella stessa settimana a vedere ben due film che erano ambientati nella stessa città. 

  Potrei citarne parecchi, come quando volevo avere in giardino una tartaruga di terra e quando uscii di casa, lo stesso giorno durante il tragitto, ricordo di aver frenato bruscamente in prossimità di un incrocio, e indovina perché? Soltanto quando scesi dall’auto realizzai. Sorrisi dentro di me, ringraziando il divino, perché proprio davanti ai miei occhi c’era una bella e grossa tartaruga che stava cercando di attraversare la strada. La presi e la portai fuori dal manto stradale, onde evitare che venisse incidentata. 

Ti posso raccontare un’altra coincidenza, per esempio quando stavo leggendo un libro di Paul Mckenna all’interno dell’aeroporto di Londra Gatewich in attesa dello scalo e girandomi dopo pochi minuti a qualche metro c’era seduta una coppia di fidanzatini che stavano leggendo il mio stesso libro. Il mio consiglio è quello di iniziare, se ancora non l’hai fatto, di prestare attenzione quando due eventi simili si manifestano contemporaneamente o a distanza di poco tempo. E nel momento in cui ti accade ti invito nel cercare di decifrare il messaggio che quella coincidenza contiene, che magari può essere non so una grossa opportunità a tuo favore. E sarai soltanto tu a dare un significato basandoti su come hai vissuto quell’esperienza, quale emozione hai provato in quel momento e di come sei riuscito a interpretarla. Consapevole che le risposte affioreranno da sole. Alcune letture potrebbero aiutarti in questo senso come il libro di Deepak Chopra le coincidenze o nulla succede per caso di Hopcke tanto per citare qualche autore.

  Ho potuto anche constatare che se svolgi la tua giornata ormai in maniera automatica o sei solito ad avere sempre le stesse abitudini e quindi hai la tendenza a fare le stesse cose è difficile che tu possa notare una coincidenza significativa, la loro frequenza aumenta nel momento in cui decidi di abbracciare il nuovo, attraverso una tua decisione nel cambiare un’abitudine e accogliere una nuova avventura. Ti chiedo di porre molta attenzione perché ti può facilmente capitare di vivere un evento e poi ricevere un evento simile a distanza di qualche mese e allora in quel momento non riuscirai a notarlo o ricordarlo facilmente, perché magari è passato troppo tempo e si rischia di perdere un messaggio che poteva essere importante. Da oggi in poi resta vigile e sensibile agli eventi che ti accadono giornalmente e scoprirai quanti messaggi straordinari ci sono in serbo per te. Una coincidenza individuata può davvero cambiare la nostra vita sul campo emozionale, spirituale e materiale. E la tua vita è costellata di coincidenze? Quanta attenzione hai deciso di porre a un evento sincronizzato? Pensi che sia soltanto casuale? La scelta, dato che sei un co-creatore, è sempre tua. Se vuoi un consiglio, la prossima volta non sottovalutare  questi meravigliosi messaggi!

  Voglio concludere questo articolo sulle coincidenze prendendo uno spunto dal mio romanzo L’ultimo degli osim.

«Sei convinto di aver incontrato Sabine casualmente?»

«Sì, ci siamo incontrati in un negozio di musica.»

«E tu credi veramente che questa coincidenza sia stata causale?»

«E cosa dovrebbero essere le coincidenze?» Chiese Axel a dir poco incuriosito.

«Pensate che le coincidenze siano del tutto causali in un mondo dove voi pensate che il famoso big bang sia stato anch’esso causale e generato dal caos. Il big bang è stata una perfetta esplosione per espandere poi l’infinito. Per quanto riguarda le coincidenze io ti dico che non sono per niente causali ma al massimo sincronizzate fra loro.»

«Tutte le coincidenze nella vita non sono casuali?»

«No, neanche quando oggi hai incontrato Sabine o quando hai incontrato per la prima volta il tuo amico professore André.»

«Sai anche di quello incontro? Incredibile.»

«Sì.»

«Hai ragione, quasi dimenticavo che tu sai tutto e di tutti.»

«Le coincidenze sono dei veri e propri segnali, dei messaggi che devi essere abile nel comprenderli e prestare a loro la massima attenzione. Sta a te scegliere se considerarli soltanto avvenimenti fortuiti o riconoscerli come fossero miracoli capaci, se ben interpretati, di modificare il corso della tua esistenza. Dimentica il concetto della casualità perché è la tua attenzione a richiamare ogni evento della tua vita. Presta a loro attenzione e vedrai che i messaggi saranno sempre più frequenti, sono gli eventi che ti sincronizzano con l’universo, con l’energia che è essenza divina. Il tuo passo successivo è quello di diventare consapevole delle coincidenze e di comprenderle e vedrai che questi messaggi miracolosi da te accolti a cuore aperto ti guideranno nel darti un’amorevole direzione nel corso del tuo viaggio terreno. Sii saggio nell’apprendere questi segnali che si dimostrano essere una prova chiara di come siamo tutti connessi tra noi e in perfetta sincronia. Una volta comprese, fanne tesoro, ciò che accade non è causale e abbraccia il futuro aspettandoti solo amore, ricchezza e abbondanza» gli comunicava l’entità.

«Tutto l’universo è davvero sincronizzato e cosciente?»

«La risposta è sì se non credi nella casualità degli eventi.»

«Applicando queste verità bisogna anche riformulare il concetto di fortuna e sfortuna.»

«La fortuna o sfortuna non sono casualità del destino, ma esse dipendono dal nostro modo di creare e pensare, a ognuno di noi la scelta.»

Continua… 

“ Quella volta mi sono detto che le coincidenze, forse, sono dei fenomeni molto comuni. Si verificano in ogni momento intorno a noi, nella nostra vita quotidiana. Ma della metà non ci accorgiamo neanche, le lasciamo passare così. Come dei fuochi artificiali che vengono fatti scoppiare in pieno giorno. Fanno un po’ di rumore, ma nel cielo non si vede nulla. Però se desideriamo fortemente qualcosa, le coincidenze affiorano nel nostro campo visivo portando il loro messaggio.”
 

Haruki Murakami – I salici ciechi e la donna addormentata

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin e Youtube

Marcello Mondello

Per informazioni sui miei seminari

clicca qui