anima esiste

L’esistenza dell’anima secondo un fisico

L’ESISTENZA DELL’ANIMA SECONDO UN FISICO

E’ davvero necessario attendere le ultime novità derivanti dal mondo della scienza, che spesso trae delle conclusioni razionali, per comprendere che l’Essenza ( Anima ) è presente in ognuno di noi? Per chi ha riconosciuto la propria interiorità negli anni ha perfettamente compreso già da tempo di essere una scintilla divina ed è consapevole del fatto che siamo permeati da un energia infinita, interconnessa e amorevole che in molti chiamano Dio, Io Superiore, la Fonte ecc… Tuttavia questo articolo ci spiega brevemente l’esistenza della nostra anima attraverso la prospettiva scientifica. Ne consiglio la lettura

Esiste l’anima?

Fino a qualche decennio fa, questa domanda era lecita solo nell’ambito di una riflessione teologica. Oggi, invece, entra a pieno diritto nelle domande fondamentali della fisica teorica. Henry P. Stapp, fisico teorico presso la University of California-Berkeley, non vuole dimostrare l’esistenza dell’anima, ma che essa si inserisce all’interno delle leggi della fisica.

Quando parliamo di anima, siamo nel campo della metafisica o della fisica?

Prima dell’avvento della “ fisica quantistica ”, tutto ciò che travalicava i confini del visibile, era tema di ricerca della metafisica, ovvero quella disciplina che indaga sulle cose “al di là” della fisica.

Oggi, invece, all’indomani della scoperta del bizzarro mondo dei quanti, ciò che non è visibile e che non è determinabile è diventato oggetto di studio della fisica.

Più recentemente, alcuni studiosi hanno cominciato a inquadrare pionieristicamente questioni come la coscienza umana, l’immortalità dell’anima e la vita dopo la morte, come oggetti di studio all’interno della fisica teorica.

Tra questi c’è Henry P. Stapp, fisico teorico presso la University of California-Berkeley che ha lavorato con alcuni padri fondatori della meccanica quantistica, secondo il quale avere fede nell’anima non è ascientifico.

Con la parola “ anima ”, lo scienziato si riferisce ad una dimensione della persona umana indipendente dal cervello o dal resto del corpo che può sopravvivere alla morte. “ I forti dubbi circa la sopravvivenza della personalità oltre la morte, basate esclusivamente con la convinzione che sia incompatibile con le leggi della fisica, sono infondati ”, scrive Stapp nell’articolo “ Compatibility of Contemporary Physical Theory With Personality Survival ”.

Stapp ha collaborato alla stesura dell’Interpretazione di Copenaghen della meccanica quantistica, l’interpretazione della meccanica quantistica maggiormente condivisa fra gli studiosi. Essa si ispira fondamentalmente ai lavori svolti nella capitale danese da Niels Bohr e da Werner Karl Heisenberg attorno al 1927, ricevendo una formulazione meglio definita a partire dagli anni cinquanta.

Stapp spiega che i fondatori della teoria quantistica sostanzialmente hanno costretto gli scienziati a dividere il mondo in due parti: al di sopra del taglio, vi è la matematica classica con la quale è possibile descrivere i processi fisici empiricamente osservati; sotto il taglio, vi è la matematica quantistica che descrive un regno completamente al di fuori del determinismo fisico.

“ In generale, si è compreso che lo stato evoluto del sistema sotto il taglio non può essere abbinato a nessuna descrizione classica delle proprietà visibili all’osservatore ”, scrive Stapp. Dunque, come fanno gli scienziati ad osservare l’invisibile? Scelgono particolari proprietà del sistema quantistico, sviluppando un modello per vedere i suoi effetti sui processi fisici “ sopra il taglio ”.

La chiave è la scelta dello sperimentatore. Il problema è che quando si lavora su un sistema quantistico, la scelta dell’osservatore ha dimostrato di influenzare l’andamento, con effetti visibili nel sistema al di sopra del taglio.

Stapp cita l’analogia pensata da Bohr per spiegare la curiosa interazione tra lo scienziato e i risultati del suo esperimento: “ È come un cieco con un bastone: quando il bastone viene tenuto debolmente, il confine tra la persona e il mondo corrisponde al divario tra la mano e il bastone; ma se il bastone viene tenuto saldamente, esso diviene parte del soggetto: la persona sente che egli stesso può estendersi fino alla punta del bastone ”.

Dunque, il mondo fisico e il mondo mentale sono collegati in modo dinamico. La spiegazione quantistica su come la mente e il cervello possono essere separati, ma collegati con le leggi della fisica, “ è una rivelazione benvenuta ”, scrive Stapp.

Essa risolve un problema che ha afflitto la scienza e la filosofia per secoli, con la scienza che vedeva la necessità di equiparare la mente con il cervello, e la filosofia-teologia, incaricatasi di considerare la mente come qualcosa di indipendente dal cervello.

La Teoria fisica classica può solo eludere il problema, e i fisici classici possono solo lavorare per etichettare questa intuizione come un prodotto della confusione umana. La scienza, continua Stapp, dovrebbe invece riconoscere gli effetti della coscienza come un problema fisico.

Inoltre, tale prospettiva, secondo Stapp è indispensabile a conservare la moralità umana, spiegando alle persone di essere qualcosa di più che semplici macchine fatte di sangue e carne. In un altro articolo, intitolato “Attention, Intention, and Will in Quantum Physics”, Stapp scriveva:

“ È opinione ormai ampiamente diffusa nelle persone la visione scientifica secondo la quale ogni essere umano è fondamentalmente un robot meccanico, prospettiva che rischia di avere un impatto significativo e corrosivo sul tessuto morale della società” .

Fonte articolo: www.ilnavigatorecurioso.it

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina Ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Eventi in corso

consapevolezza

Che cosa accade quando si diventa consapevoli?

Che cosa accade ( solitamente ) all’essere umano che riconoscere il suo Sè Interiore?

Hai mai notato che nel momento in cui avviene in noi il cosiddetto “ Risveglio Interiore ” o per chi ha deciso di dar vita ad un lavoro introspettivo i propri comportamenti e atteggiamenti nella realtà di tutti i giorni cominciano ad assumere altre forme?

Ci tengo a precisare che una persona risvegliata interiormente non implichi il fatto che sia superiore ai suoi simili, dato che tutti abbiamo lo stesso potenziale e la stessa divinità. Ogni Essenza, ogni individuo in questa dimensione ha il suo percorso esprimendo se stesso con la sua unicità e originalità ma spesso quelli che sono i suoi comportamenti adottati dopo essersi risvegliato interiormente, comprendendo il suo ruolo divino con tutte le potenzialità e le ricchezze che contiene,  possono essere molto simili al suo prossimo o di chi ha deciso di riprendersi la vita con consapevolezza.

 In questo articolo ho voluto stilare quelli che sono i sintomi e gli atteggiamenti più comuni che si verificano nell’essere umano quando diventa più consapevole e comincia a ricordarsi chi è, come sosteneva anche il grande filosofo Platone. Mi capita spesso di incontrare altri autori e relatori, confrondandosi reciprocamente e notando che molto spesso abbiamo tante cose in comune in merito a quelli che sono i cambiamenti interiori avvenuti nel tempo.

E tu, se stai ricordando e riconoscendo le tue ricchezze interiori per avere una visione molto più ampia della vita, ti riconosci in questi comportamenti che arricchiscono te e tutto il Creato?

In ogni caso, qualsiasi strada tu intraprenda è sempre quella giusta per te!

Quando si diventa consapevoli solitamente l’essere umano…

Non alimenta pregiudizi nei confronti del prossimo

Tende a rispettare ancora di più la natura, il genere umano e il mondo animale

Non si ciba di carne, latticini e derivati di origine animale

Non beve alcol e non assume droghe

Riesce a comprendere con lucidità la differenza che vi è tra la spiritualità e religiosità

Non prova più interesse per i programmi tv e dedica molto tempo alla lettura di un libro

Concepisce il sesso come un meraviglioso scambio di energia amorevole, senza tabù e limiti mentali

Ama stare all’aperto e pratica esercizi fisici

Diventa una spina dolorante per i governi, le istituzioni, le multinazionali e le religioni

Crede nell’Essenza Suprema che permea il tutto ciò che E’

Medita e ascolta frequenze benefiche per creare armonia

Realizza che i mass media e in particolare i TG manipolano la mente umana, capace di atrofizzare la ghiandola pineale

Non teme la morte, perché ha compreso che non esiste

Si cura con metodi naturali e facendo uso di erbe provenienti dalla natura

Sa di vivere in un mondo fatto di materia ma che pullula di energia amorevole

Pensa positivo, abbraccia l’ottimismo e ascolta la sua voce interiore per affrontare ogni situazione

Diventa cosciente e responsabile delle proprie azioni al 100%

Allena un fattore fondamentale che si chiama entusiasmo

Riesce a trasformare le emozioni da negative a positive

Esprime il desiderio e lascia fluire, fiducioso nei confronti dell’universo

Sorride alla vita e non prova individia nei confronti dei suoi simili

Non si vendica, anche nel caso in cui viene attaccato

Mostra gratitudine per ogni cosa

Viene etichettato dalla società come diverso, alieno o pazzo

Diventa allergico all’intelletto e ama le cose semplici della vita

E’ felice anche senza un motivo

Crea e si mette in gioco nonostante le sfide/opportunità

non divide ma condivide

In quanti di questi comportamenti ti sei riconosciuto/a? Forse anche tu fai parte di quella famiglia cosmica che sta elevando le energie in questa dimensione.

In ogni caso, ti auguro un buon viaggio che si chiama vita, augurandoti sempre il meglio! Esprimi il tuo essere!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina Ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Eventi in corso

 

numeri doppi

Significato dei numeri doppi e tripli

SIGNIFICATO DEI NUMERI DOPPI E TRIPLI

Se in questo momento della tua vita stai notando sempre di più numeri doppi e tripli attraverso la realtà che ti circonda devi comprendere che non si tratta di una semplice allucinazione o di eventi casuali. Tutto ciò che ti accade nella vita non è affatto casuale. Delle coincidenze ne parlo ampiamente in un altro articolo che puoi consultare all’interno del mio sito cliccando qui.

Ho potuto constatare in base alle mie esperienze personali che la frequenza varia in base al grado di consapevolezza raggiunto. Il fatto di notare questi numeri guardando magari l’orologio o notando una targa d’auto avviene soltanto perchè si pone attenzione su questi eventi? In un primo momento potrebbe sembrare soltanto questa la causa che ci porta a focalizzare questi eventi ma se andiamo oltre alla nostra razionalità dettata dalla mente possiamo renderci conto in un secondo momento che sono dei veri e propri messaggi divini che l’universo invia e che il nostro Sè interiore riesce a captare. Sono eventi che, come tutte le altre coincidenze, devono essere ben interpretati da chi li riceve. In ogni caso la visione dei numeri maestri doppi e tripli, a prescindere dalla frequenza con cui si verificano, sono il chiaro segno che la persona in questione sta riconoscendo il suo risveglio interiore, la sua origine, diventando consapevole che tutto in questo universo è interconnesso e infinito.

Si trattano di eventi validi a far riconoscere il nostro Sè interiore? Manifestazioni dal sapore magico per la nostra evoluzione in questa dimensione? La mia risposta è sì! Sappi che vedere numeri doppi e tripli è una bella notizia divina! E’ segno che sei in linea sempre di più con il tuo vero Essere. Solitamente il numero 11 è il primo ad essere notato quando comincia il nostro risveglio interiore e la realizzazione del Sé. Sono anche sempre di più le anime che oltre ai numeri doppi e tripli stanno notando oggetti e figure a forma di cuore. Credo che anche questi segnali facciano parte del divino. Siamo sulla giusta strada, per un risveglio collettivo dell’intera umanità. Il cambiamento è in atto!

Ti auguro una buona lettura.

Tanta serenità e prosperità per te!

A seguire una breve descrizione del loro significato

11

Nascita e ancoraggio del Nuovo.

22

Costruire sul Nuovo. Costruire Nuove vite e un Nuovo Mondo.

33

Servizio Universale attraverso l’accelerazione del nostro Essere Unico.

44

Equilibrio fra spirituale e fisico, la riconfigurazione del nostro labirinto evolutivo. Come Sopra, così Sotto. La creazione delle fondamenta delle nostre Nuove Vite.

55

Raggiungere la libertà personale liberandosi dal passato ed essere totalmente reali.

66

Adempiere alle nostre responsabilità in maniera creative e gioiosa.

77

Profonda introspezione e rivelazione. Affilarci alla nostra più intima essenza.

88

Conoscenza a fondo dell’abbondanza e dell’integrità in tutti i reami.

99

Il completamento di un ciclo evolutivo maggiore. Tempo per un altro salto quantico.

E adesso andando più nello specifico:

Numero 00 o anche 000

Il grande vuoto, l’ignoto che deve essere e che non è ancora nato. Spostarsi in un flusso dimensionale più elevato, saltando le matrici del tempo. Il portale della creazione prima della creazione. Un ricordarvi che siete sempre uno con l’universo. Percorrete il cerchio interiore del completamento per completate ciò che deve essere completato.

Numero 11 o 111

Portali si aprono e portali si chiudono e voi siete tra tutti questi. Creazione consapevole con 13 secondi di intervallo tra un pensiero e l’altro. Diventare uno con l’Anima in abbondante creazione dei desideri del cuore.

Numero 22 o 222

La più alta sequenza di manifestazione/creazione senza frustrazione. Tutte le parole pensate, azioni e le intenzioni germoglieranno sia che la pioggia li aiuti a crescere o no. Uscire fuori dalla polarità. Il tempo va avanti con o senza di voi. Non create in automatico, dite la vostra nella vostra vita. Mantenete vive le vostre intenzioni, sapendo che quello che avete piantato con le vostre parole e azioni cresceranno e matureranno in accordo con le stagioni del cielo.

Numero 33 o 333

Questo numero vi offre una scelta. La trinità è attivata dentro al tetraedro nella struttura del vostro DNA. Questo numero vi offre l’opportunità di connettervi con esseri, maestri, guide e angeli altamente evoluti. La trinità è la santità in tutte le vostre scelte. Il vostro corpo, la mente e lo spirito sono in accordo con l’evoluzione della vostra Anima. Alla presenza di questo numero non potete essere indecisi. Connettetevi con la saggezza della Grande Anima e notate il sacro in tutte le vostre scelte senza guardare al risultato.

Numero 44 o 444

Nuove fondamenta di luce per la vostra vita. Nuove opportunità in arrivo senza neanche chiedere. Costruite il vostro futuro un pensiero alla volta, mattone dopo mattone. Non permettete a nessuno di buttare giù i vostri sogni con la loro negatività. Credete profondamente fino a che non vedrete i risultati. Tenete duro attraverso tutte le scelte e i cambiamenti. Restate ancorati a quello che sapete essere la divina verità e la nuova piattaforma di luce si solidificherà.

Numero 55 o 555

L’universo sta facendo dei cambiamenti per te sia che tu lo abbia chiesto o no. L’universo sta cambiando direzione per te con il permesso della tua Anima. Trattenete la visione fino a quando non approderete alla spiaggia del sé . Questo cambiamento può essere una risposta ad una lontana dimenticata preghiera. Il futuro è nascosto, per cui guardatelo con gli stessi occhi con cui guardereste un sogno tanto desiderato. Permettete alle correnti di portarvi un futuro pieno di possibilità ancora se per voi nascoste da dove vi trovate adesso.

Numero 66 o 666

La vibrazione del 6 si è trasmutata ad una vibrazione di luce ed è avvertita come un’emanazione divina. Troppo a lungo l’Umanità ha associato il 6 a tutto quello che era considerato negativo, oscuro, denso o addirittura demoniaco. Guardate semplicemente alla bellezza di un pianeta che vi ha dato forza vitale sin da quando siete nati. Il numero 6 vi sta chiedendo di tornare al seme originale della vita in riverenza per la sua numerica spiegazione. Il 6 appartiene alla Terra, ma c’è una bellezza divina nella terra e in quelli della terra. Madre Terra comincia a ritornare alla sua forma originaria anche senza il consenso dei suoi figli. Allineandovi con la vera essenza del numero 6 troverete un’armonia e una facilità inaspettata mentre percorrete le nuove vie della terra in fase di costruzione. Davvero pensavi che questa sequenza appartenesse al numero del diavolo? Adesso hai un motivo in più per non crederci!

Numero 77 o 777

Questa è la vibrazione del guerriero spirituale. Colui che percorre quello stretto sentiero interiore. Il 7 lavora per la luce e con la luce. Il 7 mangia, beve e parla di luce. Al 7 non è consentito di uscire fuori dai confini della luce per più di un attimo. Il 7 vi riporta a casa, il luogo dove i miracoli sono ad ogni istante, il luogo dove potete volare e danzare con le stelle. Il sette è il luogo dove meraviglia, magia e miracoli sono del tutto naturali. Sette è il vostro naturale stato d’essere.

Numero 88 o 888

Come in alto così in basso. Questa configurazione apre il portale dell’Infinito e ci guida nel rilascio di tutte le limitazioni. È il numero dell’andare oltre quello che consideriamo essere il nostro limite. Ci chiede di volare fino alla Luna e fermarci a guardare la Via Lattea nella via di ritorno. È pura spirituale energia atomica, pura sorgente di potere. È successo, prosperità e grandi imprese con la benedizione dell’Universo. È ricordare finalmente il nostro divino retaggio come promesso dal Creatore. È innalzare lo sguardo sopra le limitazioni terrestri e salire avanti verso un luogo di opulenza e generosità.

Numero 99 o 999

Completamento cosmico e personale. Significa passare al prossimo livello di amore e di servizio per l’evoluzione del pianeta attraverso l’auto-guarigione. Caduta libera dall’altezza del nove nella luce. Entrata e uscita sono nello stesso respiro. Attraverso il nove si ha un salto quantico verso doni sconosciuti. Siete pronti a vedere di più e ad essere più di quello che siete in questo momento?

Alcune fonti sono tratte da figlia delle stelle

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin

Marcello Mondello

Youtube

Marcello Mondello

Twitter

@marc_mondello

Numeri di nascita

Significato dei numeri di nascita da 1 a 31

Ti riconosci nella descrizione basandoti sul tuo numero di nascita?  Nel mio caso, il numero 18, ha centrato in pieno la mia personalità a parte l’opportunismo, dato che amo abbracciare la condivisione senza l’intenzione di approfittare.

Scoprilo adesso

Chi è nato il 1°:

Indipendente, creativo, dotato di coraggio e volontà, deciso a farsi strada nel mondo grazie all’intelligenza personale. E’ un leader naturale, sempre un capo, sa arrangiarsi da solo. Ha una forte ambizione, sostenuta da grande energia e perseveranza, costanza e determinazione, ha bisogno di essere incoraggiato, le sue capacità di ragionamento sono eccellenti ed è un buon organizzatore, è sempre un capo.

Chi è nato il 2:

Sensibile, emotivo e adattabile, ottimista e affabile, ha bisogno di spazi sicuri attorno a sé. Dotato per l’arte e la musica, leale nell’amicizia. Portato a ricercare l’armonia con l’ambiente che lo circonda, sa sfruttare con abilità le occasioni, ha sempre bisogno di essere rassicurato. Ama la musica, il ritmo, la danza e ha un naturale senso dell’armonia, apprezza le cose belle della vita. E’ un diplomatico e lavora meglio con gli altri che da solo. Chiede con insistenza attenzione e affetto e piace circondarsi sia di persone sia di oggetti.

Chi è nato il 3:

Di piacevole aspetto, con una bella parlantina, con una mente acuta e di parecchia immaginazione, dovrebbe scrivere, tenere conferenze, insegnare o lavorare nel campo del giornalismo. La vita sociale e gli amici sono un soffio vitale, perciò è molto ricercato in compagnia. Ambizioso, generoso, sincero, ha una grande opinione di sè e non pone limiti ai suoi obiettivi. Si manifesta meglio nel campo artistico, intellettuale e creativo. E’ portato per tutte le attività a contatto con il pubblico. Socievole e ricco d’immaginazione, carattere dinamico e mobile, ha numerosi talenti, non può mai rilassarsi e riposare, deve sempre agire, ama vivere in mezzo alla gente.

Chi è nato il 4:

Persona molto ferma, determinata e talvolta ostinata. Pratico, organizzato, leale, ha disposizione a lavorare con metodo, sistematico e coscienzioso, segue delle regole ben precise, di natura abitudinario, può contare sulla sua saggezza, dote che permette di costruirsi il successo. La famiglia e il suo benessere sono al centro dei pensieri, tutto di un pezzo. E’ consapevole della sua auto-disciplina e appare sicuro delle sue decisioni. Molto fortunato, ama la stabilità, la famiglia e la casa, legato alle tradizioni e ancorato alla routine.

Chi è nato il 5:

Esuberante e dinamico, intelligente, ambizioso, curioso, impulsivo nel suo modo di comportarsi, vuole dare il meglio di sè. Deve potersi esprimere in lavori di movimento, la libertà di fare viaggi, di avere contatti esterni, ha una parlantina sciolta e la capacità di convincere. Può intraprendere molte cose, ma odia essere confinato, è negato per i lavori di routine, vive a passo di corsa. Sensuale e passionale in amore, versatile, avventuroso, agile nella mente e nel corpo, dotato di una grande resistenza fisica.

Chi è nato il 6:

Idealista convinto, ha lo stampo del maestro ed è portato a imporre il suo lodevole credo agli altri. E’ dotato d’ intelligenza, di fiuto psicologico, dinamismo psichico, di una notevole forza di volontà per superare gli ostacoli. Ama ogni nuova esperienza e da essa trae insegnamento. Ha bisogno d’affetto, di sicurezza e di radici, di essere apprezzato, ammirato e incoraggiato. E’ negato per iniziative in proprio, deve piuttosto collaborare o dipendere dagli altri. Sanità, bellezza, musica o il palcoscenico fanno parte delle sue mire. Essenziale per la sua felicità è la libertà di viaggiare.

Chi è nato il 7:

E’ un’ ottimista nei confronti della vita ed espansivo nei rapporti col prossimo, spesso è molto fortunato e può conseguire con facilità onori. Ama molto la tranquillità più che la solitudine in senso stretto, è sentimentale senza eccessi, è introspettivo, analitico, il suo scopo è la perfezione e il meglio d’ogni cosa, perché è sottile e difficile da conoscere. Geniale, intuitivo, inventivo, intellettuale, analitico e sensibile. Ha pochi amici, ma è un buon compagno di se stesso. L’ amore è importante ma non indispensabile. Il partner è la sua difficoltà, perché non è una persona adattabile.

Chi è nato l’8:

Generoso, buono di carattere, comprensivo in ogni situazione, attivo, con una mente vulcanica e dal fisico sempre in movimento. In tutte le cose vuole andare al sodo, detesta le perdite di tempo e chi glielo fa perdere. Ha innate capacità di giudizio, padronanza e capacità di esercitare l’autorità. E’ fortunato in genere, un pò meno in amore, fidato come amico, difetta di diplomazia, i suoi suggerimenti non sono da trascurare, è un pò troppo selettivo. Interessato di finanza, di progresso e di beni materiali, ha necessità di poter organizzare per avere successo, perché le sue capacità si esprimano al meglio.

Chi è nato il 9:

Ha un innato senso della giustizia, di larghe vedute, forza di volontà, riesce sempre a farsi un’idea generale di tutto. Possiede un’intelligenza acuta e prontezza di riflessi per riuscire in ogni impresa, è un ottimo relatore e un buon oratore. E’ generoso e protettivo, essenzialmente impressionabile, perciò deve fare molta attenzione a non dare troppo alle persone sbagliate. Ha ottime capacità intellettive e creative, i dettagli sono il suo forte, ha uno straordinario senso degli affari e, nello stesso tempo è oculato nelle spese. Può raggiungere il riconoscimento in ogni campo artistico o professionale, in amore però non è affidabile.

Chi è nato il 10:

Mente duttile e creativa, il pensiero e l’azione sono rapidissimi, all’insegna della perspicacia, piace la varietà, ed è capace di occuparsi di mille cose assieme, è guidato da un’incrollabile fiducia nelle proprie possibilità. Voglia di primeggiare in tutto, con una gran capacità di imporsi, può tentare imprese inedite con molte possibilità di successo. Artista e incline agli affari, porta avanti i progetti con creatività ed entusiasmo. Ha uno spiccato senso dell’amicizia, è sensuale, passionale e possessivo e ciò gli permette di ottenere molte gratificazioni in amore.

Chi è nato l’11:

Numero dominante. Intelligente, possiede il dono della giusta intuizione, brillante e ispirato nel dire come nel fare, a dispetto della sua intelligenza superiore alla media. Caparbio e testardo, capace di arrivare a realizzare un progetto anche quando nessuno ci pensava più. Deve lasciare lavorare le intuizioni per trovare uno sbocco insolito per il suo grosso potenziale. E’ in continua tensione nervosa, alterna momenti di stanchezza a dei momenti di grande attività. In amore è possessivo, ma ha successo perchè è molto disinvolto, in modo particolare la donna che è un’abile seduttrice.

Chi è nato il 12:

Dotato di un’eloquenza molto persuasiva, diplomatico, proteso verso il futuro, ha possibilità di affermarsi nelle professioni d’avanguardia. Personalità calda e amichevole, una mente pratica e un talento artistico o letterario. Si muove seguendo i suggerimenti della fantasia, porta sempre a termine quello che ha iniziato. Il mondo letterario o dello spettacolo vi si adatta benissimo. Molto adatto per attività a contatto con il pubblico e che gli permettano di viaggiare. Nell’amore può essere preso da passioni travolgenti.

Chi è nato il 13:

Ipersensibile, apprensivo, a volte anche permaloso, ha difficoltà ad esprimere i suoi sentimenti. Ambizioso e gran lavoratore, ama organizzare e guidare gli altri, è dotato di fiuto nel campo meccanico e scientifico. Possiede una straordinaria capacità di trarsi d’impaccio dalle situazioni più scabrose con eleganza e abilità. Sempre emotivamente coinvolto ogni cosa è una questione di cuore, ricco di sentimento e di sensibilità.

Chi è nato il 14:

Può apparire tenebroso e suscettibile, timido ed emotivo, però si dimostra molto combattivo nel perseguire i suoi scopi. Ama il nuovo e l’originale, il cambiamento e la varietà. Versatile e dualistico, possiede una mente tanto logica quanto immaginativa. Intelligenza e spirito pratico gli consente di trarre frutto dall’esperienza, e di affermarsi bene socialmente e professionalmente. E’ molto sensibile alle adulazioni, ma non ama la monotonia, per lui sono importanti tanto il metodo quanto la varietà.

Chi è nato il 15:

Possiede uno spirito ricco e profondo, gode di una discreta fortuna che permette di riscuotere successi morali e materiali. E’ simpatico e generoso, sempre desideroso di aiutare e di assumersi le responsabilità. Sa attirare la gente come le opportunità, anche se tende ad imporre le sue opinioni. Può arrivare in alto, impara tutto con estrema facilità, fantasioso e originale, ha orecchio musicale, ama le tradizioni, i figli, la famiglia, anche se la dedizione alla lunga può essere oppressivo.

Chi è nato il 16:

Personalità magnetica, sa sfruttare questa dote per raggiungere il successo in ogni attività. L’ intellettualità, la tenacia, la volontà da una parte e il desiderio di armonia dalla altra, lo rendono un mistico. E’ un perfezionista, ma può diventare irritabile, malinconico e depresso se fallisce nel raggiungere i suoi elevati modelli. Dotato di apertura mentale verso tutto quanto è superiore, soprannaturale e occulto. Gusto del cavillo che gli rende difficile anche quello che è facile, in qualsiasi situazione vuole andare a fondo, e scoprire cosa c’è dietro, ma spesso sprecando del tempo.

Chi è nato il 17:

Deciso, capace e con una giusta dose intellettuale, in grado d’agire con sicurezza, tenacia e forza d’animo. Un ottimo mediatore, un abile e valido organizzatore, sa vedere l’essenziale, anche se qualche volta trascura i dettagli, nel privato è un tradizionalista puro, abile negli affari. E’ padrone di se stesso e sceglie attentamente le persone con cui avere a che fare. Da giovane potrebbe incontrare molte difficoltà per affermarsi, il suo destino gli riserva una vecchiaia serena. La famiglia e coloro che ama significano molto, è sensibile ed emotivo per quanto concerne la vita privata, anche se è un dominatore negli affari.

Chi è nato il 18:

E’ indipendente, efficiente e un capo nato. Dotato d’intelligenza, opportunismo ma soprattutto di grande ambizione, rischia per questo di essere circondato dall’invidia. Non aspira alla ricchezza, bensì alla gloria, ama gli altri, la natura e il mondo. Portato a scrivere, a parlare e fare teatro, ha ottime capacità razionale di guidare organizzazioni anche complesse. E’ un’entusiasta, innamorato dell’amore, non è adatto per una persona sola, sempre a caccia di novità, di qualcosa che attiri la sua attenzione. Potrà aspettarsi una vita attiva e molti viaggi.

Chi è nato il 19:

Intimamente anticonformista, desidera distinguersi, nutre una discreta fiducia nelle sue possibilità, sa prendere decisioni rapide e razionali. La dote migliore emerge dalla grande forza morale che gli permette di superare le prove più ardue della vita. Grazie al senso del dovere il successo è assicurato, è un leader. Deve scegliere il compagno con cura, perchè questo giorno può portare a parecchie incomprensioni nel matrimonio. E’ un’ amante della natura.

Chi è nato il 20:

La solitudine è la cosa che teme di più, deve vivere in mezzo alla gente, si sposa presto, è ipersensibile. Ha tatto e diplomazia, mette i rapporti umani e privati avanti a tutto. D’ indole artistica, ha bisogno d’intraprendere un’ attività in cui possa esprimere la sua creatività e il senso di precisione. Per rendere al meglio nella professione ha bisogno di vivere in un ambiente sereno, di sapere di chi può fidarsi e del calore di una famiglia. Amichevole, simpatico, con spirito di collaborazione. L’amore, nel corso della vita sarà fonte di gioia ma anche di delusioni.

Chi è nato il 21:

Intelligenza viva e molta curiosità, portato per tutte le professioni intellettuali o che hanno a che fare con la bellezza, l’arte, la stampa. Una personalità magnetica, attrattiva, dotata di grande capacità d’espressione e di notevole ascendente su chi gli sta intorno. Abile oratore, ama circondarsi di amici e ammiratori. Ha bisogno di avere intorno a se bellezza di colore e di forma, ed è anche un buon padrone di casa. Affascinante e pieno di tatto, individualista e indipendente. Geloso e sospettoso è però sensibile ai richiami

Chi è nato il 22:

Intelligenza viva, dinamismo fisico e psichico, determinazione che gli permette di realizzare anche le mete più ambiziose seguendo più filoni. Fiero e orgoglioso, le sue idee lo spingono a guardare verso campi più vasti della media, deve essere coraggioso e tenere gli occhi sugli ideali, ma i piedi ben piantati per terra. C’è una profonda radice umanitaria, un’ansia d’aiutare gli altri e di rendersi utile alla società, i suoi potenziali sono illimitati. L’organizzazione è alla base della riuscita, cui s’aggiunge il grande senso d’opportunità, che ne fa un diplomatico nato. Desidera ampliare i propri orizzonti, moltiplicare l’esperienza e accrescere le sensazioni in attività e discipline ignote o poco conosciute. Il suo scopo consiste nel lasciare il mondo migliore dietro il suo passaggio.

Chi è nato il 23:

Ha il dono dell’intuizione per quanto riguarda i difetti e le difficoltà degli altri. Predisposto per la carriera medica, del tecnico, del consulente commerciale, può essere un ottimo organizzatore. Spirito d’intraprendenza e audacia lo aiutano ad avere successo, desidera sempre essere al centro dell’attenzione e questo lo può spingere a seguire vie professionali che suscitano stupore.

Chi è nato il 24:

Abile nel proporsi, suscita simpatia e fiducia negli altri, ha grandissime capacità nel lavoro, ai limiti del super attivismo. Si muove senza soluzione di continuità, e con il suo acuto senso d’osservazione può imparare di tutto. E’ per natura ribelle e irascibile, dotato di gran spirito d’ avventura, un’energia inesauribile e instancabile, odia l’ inerzia. Ama molto il focolare domestico, ma a patto di mantenere la sua indipendenza.

Chi è nato il 25:

Dotato di grande talento artistico, creativo, intuitivo, idealista, ha qualità nascoste che stentano a venire alla luce. Abile nell’influenzare gli altri, sembra spesso con la testa fra le nuvole, si muove tra sogno e realtà, non sempre è capito. Affabilità, capacità di collaborare e di trattare con la gente. L’inclinazione alla superstizione può impedirgli di raggiungere mete che altrimenti, grazie all’intelligenza, sarebbero a portata di mano. Deve combattere la pigrizia e la malinconia evitando di perdersi del tutto.

Chi è nato il 26:

Ha vocazione innata per il mondo dell’ arte, della letteratura, del cinema e della televisione. E’ troppo esigente verso gli altri. Ha talento per gli affari, si può definire un artista della finanza, perchè è in grado di porre a frutto i suoi talenti naturali. Legato ai valori tradizionali, ama la casa e i bambini prima di ogni cosa, la famiglia, le comodità, il lavoro, la patria, si costruisce il successo con metodo e programmazione.

Chi è nato il 27:

Socievole e di compagnia, è generoso ma è negato per gli affari, in società tende ad assumere il ruolo dominante e solo a malincuore riconosce i diritti degli altri. Forza, determinazione ed alti ideali, è destinato al comando. Scrupolosissimo, vuole modificare la propria esistenza con colpi di scena e dei cambiamenti di rotta. Ama viaggiare ed è portato per le lingue straniere, è decisamente portato per le attività intellettuali. Il campo letterario o artistico è il migliore per lui. Negli affetti famigliari è ardente.

Chi è nato il 28:

E’ un dominatore, indipendente e ambizioso, emotivo, socievole e diplomatico. Ha capacità pratiche, direttive e organizzative, un forte senso della libertà, sia personale sia estesa agli altri. Un’anticonformista, ama la libertà e per natura preferisce i fatti alle parole. Determinazione e senso della responsabilità, non lesina energie e sacrifici pur di raggiungere le mete prefisse. L’insolito lo interessa

Chi è nato il 29:

E’ intuitivo e idealista con forti qualità di comando, intellettuale e ispirato, capace di grandi imprese. C’ è una nota di prepotenza, tutto deve essere fatto secondo i suoi desideri, altrimenti può gettare all’aria quello che ha costruito. Portato per la carriera politica, sindacale e diplomatica dove può esprimere il meglio le sue caratteristiche di genialità e d’inventiva nei contatti umani. Ha grande abilità di individuare e di risolvere i problemi della gente. Attenzione al sistema nervoso, che è particolarmente fragile e può portare a crisi depressive e scoppi d’ira.

Chi è nato il 30:

Spirito giovane, all’insegna della leggerezza della vita, ottimista al massimo, ricco di fascino magnetico. Ha il senso dell’opportunità e di spirito pratico che gli permettono di agire con coraggio, schivando i rischi dell’ imprevisto. Abilità professionale e capacità d’influenzare le masse, con la sua parlantina sciolta e con un semplice pizzico di cultura può fare molta strada. Dono dell’immaginazione, ama il lato più semplice e piacevole della vita, ha fantasia, un debole per la moda e per tutto ciò che è decorativo

Chi è nato il 31:

Mira a grandi altezze e riesce a raggiungerle, se non sarà incostante in tutto quello che fa. Ha talento per il lavoro e si sentirà molto a suo agio nel campo della letteratura e quello artistico. La possibilità di realizzare un’ottima carriera, anche dal punto di vista finanziario oltre che onorifico non toglie niente. Deve applicarsi interamente al proprio lavoro, e imparare ad essere cauto. Molto leale come amico e come lavoratore, ma può essere ostinato e antipatico dopo la prima parte della vita. E’ un tipo costruttivo e può lavorare sodo per dare sicurezza a se stesso e alla sua famiglia. Ha bisogno degli altri e di una famiglia per riuscire, ma amerà molto viaggiare.

Condividi l’articolo sui social network o con i tuoi amici!

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin e Youtube

marcello mondello

L’ultimo degli osim

L’avventura per scoprire chi sei e che cosa ci fai in questa dimensione

Il viaggio di Shatrevar

Il primo romanzo in Italia che va oltre la legge dell’attrazione

e ti spiega come puoi realizzarti al meglio nella tua vita

Storie di ordinario risveglio

12 voci in coro raccontano il risveglio e il miracolo della trasformazione nella vita

Donna felice

In che cosa consiste la vera felicità?

In che cosa consiste la vera felicità?

In questo breve articolo la parola FELICITA’ verrà ripetuta all’infinito, fino alla nausea. Lo scopo è quello di farti capire che noi siamo qui, in questa dimensione, per essere felici…

Sono ancora numerosi gli esseri umani che basano la loro felicità su fattori esterni, come la corsa irrefrenabile all’ultimo acquisto materiale. Benvenuti nell’era del consumismo, che per fortuna sta cominciando il suo processo di decadimento, dove la nostra felicità viene  calcolata e misurata in base a ciò che possiamo comprare. Vi dice nulla l’acquisto dell’ultimo Iphone, computer o borsetta firmata per avere la sensazione di sentirsi appagati e di rimanere allineati con questa società che vuol dettar legge? La cosa incredibile consiste nel fatto che pur di credere in una felicità illusoria o ad una sorta di appagamento limitato l’essere umano moderno accetta anche il pagamento rateale di questi beni materiali pur di aver un pezzo di quella emozione che tanto andiamo cercando. Mi sono limitato ad un esempio rivolto al consumismo materiale ma il cercare la felicità si estende in tante realtà, continuando a generare energie negative per il nostro essere.

Non ci limitiamo a cercare la felicità negli acquisti materiali ma lo facciamo anche nei confronti di un partner, credendo che quest’ultimo ci possa dare quello che andiamo cercando da molto tempo. Potrei proseguire con tanti altri esempi ma credo che non sia necessario per farti comprendere che una vera felicità è ben lungi nell’arrivare in tutto quello che accade al di fuori di noi. In poche parole, se ti senti felice quando ottieni “qualcosa” ti gusterai una felicità a tratti.

Voglio rivolgerti, a te caro lettore o lettrice che stai leggendo,  la prima e fondamentale domanda in questione.

In che cosa consiste per te la vera felicità?

La felicità, secondo me, è uno stato mentale che si può riscoprire soltanto scavando nella propria interiorità. È lì che si può trovare. L’unico luogo dove è presente quella permanente e che riesce persino a sconfiggere le leggi dello spazio e del tempo. Il tuo Sé interiore è l’UNICA FONTE dove puoi attingere alla vera felicità, consapevole di essere amore infinito. Questo significa che tutto quello che si verifica al di fuori di te può soltanto aggiungersi alla tua felicità interiore costante. Ti invito quindi a riflettere e riconoscere questo stato di benessere dentro di te che ha l’incredibile potere di farti vedere una nuova realtà.

Come si può capire se viviamo nella felicità? Credo che esista un’unica soluzione per comprenderlo:

La vera felicità è quando ci si sente felici senza motivo

 Alimenta ogni giorno la felicità, mostrando gratitudine soprattutto per quello che hai e per tutto ciò che hai co-creato consapevolmente nella tua vita. Esprimila con chi ti è vicino senza che sia necessario sforzarti. Di fatto, avviene in maniera del tutto naturale e le persone percepiscono la tua energia e le tue emozioni prima delle parole. Comincia a comprendere che la vera felicità non può dartela nessuno se non la riconosci ad un livello interiore molto più profondo. Anch’essa è una tua scelta ed è la CHIAVE AUREA.

Adesso voglio darti con questo breve elenco un motivo in più per essere veramente felice, con la speranza di farti convincere che esistono infiniti motivi per esserlo. Guardati dentro, guardati intorno, accettati, apprezzati, amati e sii felice. Tu sei un essere meraviglioso, speciale, unico, originale. Che tu possa vivere all’infinito questo meraviglioso stato d’animo.

Non dimenticarlo, la felicità si trova anche nelle cose semplici della vita…

  • Sii felice perché sei vivo…
  • Sii felice perché sei unico…
  • Sii felice perché sei perfetto…
  • Sii felice perché sei permeato da un’energia amorevole…
  • Sii felice perché stai respirando…
  • Sii felice perché nonostante tutto hai ciò che hai…
  • Sii felice perché tutto quello che sperimenti prende il nome di evoluzione per il tuo essere…
  • Sii felice perché anche oggi hai la possibilità di sorridere…
  • Sii felice perché anche oggi puoi abbracciare un tuo caro o accarezzare il tuo animale domestico…
  • Sii felice perché non hai nessun motivo di temere la morte, essa non esiste…
  • Sii felice perché hai tutte le ricchezze dentro di te, non ti resta che riconoscerle
  • Sii felice perché puoi sognare
  • Sii felice perché hai la possibilità di mangiarti una pizza in compagnia dei tuoi amici o con i tuoi familiari…
  • Sii felice perché puoi amare…
  • Sii felice perché puoi divertirti se vuoi…
  • Sii felice perché Dio ama vederti felice…
  • Sii felice perché…perché dipende soltanto da te esserlo…

Sempre

A prescindere

All’infinito…

 “ I miracoli accadono ogni giorno, piccoli o grandi che siano. Il nostro grado di consapevolezza e felicità interiore ci permette di apprezzarli in misura maggiore rispetto a chi continua a lamentarsi della vita “    

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin e Youtube

Marcello Mondello

Per informazioni sui miei seminari clicca sul link sottostante

 

coincidenza

Le coincidenze sono casuali?

Le coincidenze sono casuali?

O in questo universo il tutto è interconnesso?

Tanti libri sono stati scritti in merito all’argomento, tanto più scienziati, motivatori o altre personaggi di spicco nel campo della psiche umana ne hanno parlato attraverso conferenze, i social network fino ad arrivare alla pubblicazione dei video su youtube. In questa sede ho cercato di scrivere sull’argomento in questione utilizzando una chiave di lettura per lo più spirituale e del significato che si può dare a un livello più sottile che è quello del mondo metafisico.

  Se ti capita di andare a cercare il termine coincidenza o sincrodestino nel vocabolario troverai scritto nella maggior parte dei casi che si tratta di  “ una sequenza accidentale di eventi che si verificano simultaneamente “, ma ti deve essere chiaro che sono molto di più di una sequenza accidentale. Se c’è una persona che ha studiato per anni questi eventi quella è di sicuro il grande Carl Gustav Jung definendo con la parola da lui stesso coniata “sincronicità” tutti quegli eventi collegati fra loro ma in maniera non casuale o per dirla come lui “ la contemporaneità di due eventi connessi quanto al significato, ma in maniera acasuale ( senza rapporto causa-effetto ) “. Di sicuro il suo è stato un contributo molto importante, tuttavia non è un concetto nuovo perché esisteva già da prima. Per Jung una coincidenza significativa non può avere una spiegazione basata sulla razionalità e per quanto mi riguarda aveva ragione nel pronunciarsi in questa maniera, perché si tratta di un vero messaggio divino, accompagnato da una forte emozione che vive il soggetto quando pone l’attenzione su di essa. Jung chiamava questa emozione, questo evento straordinario, questa esperienza capace di far notare la scintilla divina attraverso gli eventi, numinosità!

  Dipende soltanto da te se ignorare o notare questi eventi che ti guidano e nello stesso tempo sono anche un segno per farti ricordare di quanto tutto è miracoloso. Magari nel momento in cui ti sto parlando di coincidenze, ti capita subito dopo di aprire un giornale che all’interno contiene un articolo che ti parla dello stesso argomento oppure un post su facebook. Le sorprese possono essere davvero tante.

  Se poni l’attenzione sugli eventi sincronizzati che ti accadono durante la giornata ti renderai conto che racchiuderanno anche un’opportunità, un segnale che probabilmente ti suggerisce di cambiare la tua vita, il tuo lavoro, il tuo atteggiamento nei confronti del partner o semplicemente per farti comprendere quanto sei connesso con l’unica fonte d’energia. In questa dimensione siamo tutti dei campi energetici individuali che si incontrano, si scontrano, si ritrovano, si plasmano, e queste coincidenze non fanno altro che rafforzare il concetto, o forse è meglio dire rafforzare l’idea che esiste una realtà costituita da un unità collettiva, dove tutto è interconnesso.  Le coincidenze sono delle vere e proprie tracce che rivelano ciò che ha in serbo l’universo per te!

  Negli anni ho potuto verificare in prima persona  che più ponevo l’attenzione sulle coincidenze che mi accadevano e maggiore era il numero delle volte che si ripresentavano, fino a tutt’oggi dato che è un processo continuo. Spiegato in altri termini vuol dire che questi eventi sincronizzati sono andati di pari passo con la mia crescente consapevolezza interiore. Maggiore è il riconoscimento del proprio potenziale e più saranno frequenti. Ogni volta che noto una coincidenza per me è come se fosse sempre la prima volta. Provo una forte emozione dentro di me che mi fa sorridere alla vita. Amo decisamente questo straordinario gioco cosmico. Ancora oggi porto con me il mio quadernone dove vado ad appuntarmi tutte le coincidenze che si verificano nel mio percorso o per lo meno nel caso in cui mi rendo conto e mi focalizzo su di esse ponendone l’attenzione. E la cosa straordinaria è che mi ritrovo alla fine del mese con almeno 8-10 coincidenze ( questa è la mia media che indica gli eventi più significativi e importanti ) che mi hanno colpito in maniera particolare e mi entusiasmano come non mai. Dei chiari segnali come se mi dicessero che sono sulla giusta strada. Ad esempio ricordo il periodo in cui stavo scrivendo all’interno del romanzo che riguardava gli Stati Uniti, in particolare la città di Reading e di fatto mi ritrovai in quella stessa settimana a vedere ben due film che erano ambientati nella stessa città. 

  Potrei citarne parecchi, come quando volevo avere in giardino una tartaruga di terra e quando uscii di casa, lo stesso giorno durante il tragitto, ricordo di aver frenato bruscamente in prossimità di un incrocio, e indovina perché? Soltanto quando scesi dall’auto realizzai. Sorrisi dentro di me, ringraziando il divino, perché proprio davanti ai miei occhi c’era una bella e grossa tartaruga che stava cercando di attraversare la strada. La presi e la portai fuori dal manto stradale, onde evitare che venisse incidentata. 

Ti posso raccontare un’altra coincidenza, per esempio quando stavo leggendo un libro di Paul Mckenna all’interno dell’aeroporto di Londra Gatewich in attesa dello scalo e girandomi dopo pochi minuti a qualche metro c’era seduta una coppia di fidanzatini che stavano leggendo il mio stesso libro. Il mio consiglio è quello di iniziare, se ancora non l’hai fatto, di prestare attenzione quando due eventi simili si manifestano contemporaneamente o a distanza di poco tempo. E nel momento in cui ti accade ti invito nel cercare di decifrare il messaggio che quella coincidenza contiene, che magari può essere non so una grossa opportunità a tuo favore. E sarai soltanto tu a dare un significato basandoti su come hai vissuto quell’esperienza, quale emozione hai provato in quel momento e di come sei riuscito a interpretarla. Consapevole che le risposte affioreranno da sole. Alcune letture potrebbero aiutarti in questo senso come il libro di Deepak Chopra le coincidenze o nulla succede per caso di Hopcke tanto per citare qualche autore.

  Ho potuto anche constatare che se svolgi la tua giornata ormai in maniera automatica o sei solito ad avere sempre le stesse abitudini e quindi hai la tendenza a fare le stesse cose è difficile che tu possa notare una coincidenza significativa, la loro frequenza aumenta nel momento in cui decidi di abbracciare il nuovo, attraverso una tua decisione nel cambiare un’abitudine e accogliere una nuova avventura. Ti chiedo di porre molta attenzione perché ti può facilmente capitare di vivere un evento e poi ricevere un evento simile a distanza di qualche mese e allora in quel momento non riuscirai a notarlo o ricordarlo facilmente, perché magari è passato troppo tempo e si rischia di perdere un messaggio che poteva essere importante. Da oggi in poi resta vigile e sensibile agli eventi che ti accadono giornalmente e scoprirai quanti messaggi straordinari ci sono in serbo per te. Una coincidenza individuata può davvero cambiare la nostra vita sul campo emozionale, spirituale e materiale. E la tua vita è costellata di coincidenze? Quanta attenzione hai deciso di porre a un evento sincronizzato? Pensi che sia soltanto casuale? La scelta, dato che sei un co-creatore, è sempre tua. Se vuoi un consiglio, la prossima volta non sottovalutare  questi meravigliosi messaggi!

  Voglio concludere questo articolo sulle coincidenze prendendo uno spunto dal mio romanzo L’ultimo degli osim.

«Sei convinto di aver incontrato Sabine casualmente?»

«Sì, ci siamo incontrati in un negozio di musica.»

«E tu credi veramente che questa coincidenza sia stata causale?»

«E cosa dovrebbero essere le coincidenze?» Chiese Axel a dir poco incuriosito.

«Pensate che le coincidenze siano del tutto causali in un mondo dove voi pensate che il famoso big bang sia stato anch’esso causale e generato dal caos. Il big bang è stata una perfetta esplosione per espandere poi l’infinito. Per quanto riguarda le coincidenze io ti dico che non sono per niente causali ma al massimo sincronizzate fra loro.»

«Tutte le coincidenze nella vita non sono casuali?»

«No, neanche quando oggi hai incontrato Sabine o quando hai incontrato per la prima volta il tuo amico professore André.»

«Sai anche di quello incontro? Incredibile.»

«Sì.»

«Hai ragione, quasi dimenticavo che tu sai tutto e di tutti.»

«Le coincidenze sono dei veri e propri segnali, dei messaggi che devi essere abile nel comprenderli e prestare a loro la massima attenzione. Sta a te scegliere se considerarli soltanto avvenimenti fortuiti o riconoscerli come fossero miracoli capaci, se ben interpretati, di modificare il corso della tua esistenza. Dimentica il concetto della casualità perché è la tua attenzione a richiamare ogni evento della tua vita. Presta a loro attenzione e vedrai che i messaggi saranno sempre più frequenti, sono gli eventi che ti sincronizzano con l’universo, con l’energia che è essenza divina. Il tuo passo successivo è quello di diventare consapevole delle coincidenze e di comprenderle e vedrai che questi messaggi miracolosi da te accolti a cuore aperto ti guideranno nel darti un’amorevole direzione nel corso del tuo viaggio terreno. Sii saggio nell’apprendere questi segnali che si dimostrano essere una prova chiara di come siamo tutti connessi tra noi e in perfetta sincronia. Una volta comprese, fanne tesoro, ciò che accade non è causale e abbraccia il futuro aspettandoti solo amore, ricchezza e abbondanza» gli comunicava l’entità.

«Tutto l’universo è davvero sincronizzato e cosciente?»

«La risposta è sì se non credi nella casualità degli eventi.»

«Applicando queste verità bisogna anche riformulare il concetto di fortuna e sfortuna.»

«La fortuna o sfortuna non sono casualità del destino, ma esse dipendono dal nostro modo di creare e pensare, a ognuno di noi la scelta.»

Continua… 

“ Quella volta mi sono detto che le coincidenze, forse, sono dei fenomeni molto comuni. Si verificano in ogni momento intorno a noi, nella nostra vita quotidiana. Ma della metà non ci accorgiamo neanche, le lasciamo passare così. Come dei fuochi artificiali che vengono fatti scoppiare in pieno giorno. Fanno un po’ di rumore, ma nel cielo non si vede nulla. Però se desideriamo fortemente qualcosa, le coincidenze affiorano nel nostro campo visivo portando il loro messaggio.”
 

Haruki Murakami – I salici ciechi e la donna addormentata

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin e Youtube

Marcello Mondello

Per informazioni sui miei seminari

clicca qui

1

Come ripulire la tua casa dalle energie negative

  Ti è mai capitato di far visita ad un parente, un amico o una persona appena conosciuta e nel momento in cui varchi la soglia della porta per entrare in casa percepisci un’aria pesante? Come se nel momento in cui entri in quella stanza, qualcuno o qualcosa sta cercando di trattenerti? Bene, sappi che non sei l’unica persona ad aver vissuto una simile esperienza e tutto dipende anche dai posti che frequentiamo giornalmente.

  Anche in questo caso, dato che tutto lo è, si parla di energia. È probabile che nella casa in cui sei stato ospitato, anche per prendere un semplice caffè, sono presenti energie negative trattenute all’insaputa dei proprietari. Questa pesantezza che si percepisce ad un livello interiore è facilmente riconoscibile e il più delle volte la persona coinvolta tende a scappare via da quella casa inventando una scusa qualsiasi, cercando di riprendere fiato e respirare aria fresca una volta uscita. Il discorso cambia quando la casa in questione è quella in cui viviamo. Il problema principale consiste nella grande difficoltà nel riconoscere questo tipo di energie che si vengono a creare nella propria dimora. È difficile ammettere che nella nostra casa si respira un’aria non tanto apprezzabile, perché la persona in questione ci vive giornalmente e a fatica percepirà questo tipo di emozioni. In poche parole ci ha fatto l’abitudine e non se ne rende più conto.

  Che cosa fare nel caso in cui si è deciso di alleggerire a livello energetico il posto dove si sta vivendo? Quali sono i metodi più adatti per portare una piacevole freschezza nel tuo ambiente e vivere in armonia?

  In  questo articolo te ne elenco alcuni. Fai in modo che la tua casa sia un piacevole posto dove vivere, per te stesso, per la tua famiglia e per le persone che ti vengono a trovare. La serenità e l’armonia energetica in casa sono fattori molto importanti da non tralasciare.

  La prima cosa che dovrai fare ogni mattina consiste nell’adottare il semplice metodo della nonna. Spalanca tutte le finestre, se questo ti è possibile farlo, e fai arieggiare l’ambiente per un paio d’ore per non fare ristagnare l’energia e dare il via così al flusso naturale. La corretta ventilazione è fondamentale. Attenzione ai ladri, che nel frattempo potrebbero ripulirti, e non l’aria!

  Un altro metodo molto efficace consiste nella FUMIGAZIONE. Questa pratica ha origini molto antiche e consiste nel bruciare sostanze aromatiche ottenute dalla combustione e la conseguente esalazione del fumo, apportando benefici all’ambiente e alle persone che ci vivono all’interno. Questo metodo è molto semplice da applicare. Devi procurarti un incensiere, un piccolo vaso o un pentolino in terracotta contenente un po’ di sabbia. In alternativa puoi aggiungere della terra. Non dimenticare di effettuare questa procedura durante il giorno, in piena luce, non dopo il tramonto e nemmeno nei giorni festivi, come il sabato e la domenica.

  Come procedere con il trattamento per cacciare via il Qi negativo.

  La prima cosa da fare consiste nel chiudere tutte le finestre. Dopodiché mettete i carboncini ( si trovano facilmente in erboristeria, nei negozi biologici oppure nel Bio-catalogo in alcuni Store on line ) sull’incensiere o sul pentolino. Accendeteli. Miscelare le erbe fino a ridurle in polvere e poggiatele sopra i carboncini. In pochi secondi comincerà ad uscire del fumo bianco. Prendete l’incensiere o l’oggetto che avete preparato e cominciate a girare lentamente per la stanze ( potete adottare il metodo anche in una sola stanza ), soffermandosi perlopiù negli angoli, dove è presente una maggiore concentrazione di energia. Continuate fino a quando la casa non si sarà riempita di fumo. A questo punto riaprite nuovamente le finestre per almeno due ore, in modo tale da far uscire le negatività. Personalmente adotto questo metodo una volta al mese. Ma ognuno di voi puoi farlo ogni volta che ne sente il bisogno o quando capite che la casa necessita di essere ripulita.

 

Quali sono le migliori piante ed erbe per la fumigazione?

L’ALLORO

Serve soprattutto per ripulirsi dai problemi emotivi. Aumenta la capacità della chiaroveggenza.

LA LAVANDA

Chiarifica le vostre situazioni attuali ed ha il potere di rivitalizzare e rinfrescare.

L’INCENSO IN GRANI

Aumenta la connessione con il divino ed eleva la propria essenza.

IL MIRTO

Viene utilizzato spesso per la meditazione. Creare armonia nell’anima e facilita l’atto del perdono.

CANFORA

Ottima per la concentrazione della mente.

L’ARTEMISIA

Aiuta ad abbandonare le emozioni riguardante il passato. Ha capacità auto curative.

L’OLIVO

Ottimo per purificare l’aria e creare armonia nella mente e il corpo.

LA SALVIA

Conosciuta per l’eliminazione delle negatività e allontanare le malattie.

  Un altro metodo efficace che ho adottato in passato per la pulizia energetica della casa, valido soprattutto per chi si trasferisce in una nuova casa abitata in precedenza o dove sono presenti persone malate, è quella di cospargere un po’ di sale dell’Himalaya ( potete utilizzarne altri, non raffinati ) negli angoli esterni dell’abitazione. Se non vivete in una casa singola ma in un appartamento potete mettere un po’ di sale all’interno, negli angoli dell’abitazione senza la necessità di recarvi fuori. Anche in questo caso la pratica va effettuata con la luce e non nei giorni festivi. Utilizzate possibilmente i giorni con la luna piena. Quando versate un po’ di sale ripetete in mente o sottovoce questo piccolo mantra

“ con questo sale libero la stanza da ogni energia negativa, donando tanta armonia. A questa stanza dico grazie, ti amo “

  Se avete dei mobili ereditati da un parente o un amico potete tranquillamente accendere un incenso, naturale e senza traccia di sostanze tossiche, sopra l’oggetto in questione. Le piante che riescono invece ad allontanare le energie negative per eccellenza sono i cactus. Posizionateli sulle finestre o su altre aperture.

  Un buon metodo per purificare l’aria all’interno delle mura consiste anche nell’usare gli oli essenziali, attraverso l’aromaterapia.

  Il successivo metodo che sento di suggerirti e che consiste in questo caso nella purificazione del proprio corpo, mente, anima è quello dell’immersione nella vasca da bagno contenente acqua tiepida e sale. Nell’entrare toglietevi tutti gli oggetti di metallo come orologi, collane o braccialetti. Una volta dentro, mettete almeno 1 kg di sale grosso e non raffinato ( utilizzo quello dell’Himalaya anche in questo caso ), poggiate la testa e chiudete gli occhi. Durante il rilassamento vi libererete dall’energie accumulate nel tempo. Tra l’altro l’effetto disintossicante di un bagno di 30 minuti corrisponde a una cura di digiuno di tre giorni. Non effettuare questa pratica se hai delle ferite aperte o delle lesioni. Anche le donne mestruate devono evitare questo tipo di trattamento e anche chi sta soffrendo di una particolare depressione. Il motivo sta nel fatto che con questo stato d’animo si rischia di attirare altre energie negative. Meditate se potete, anche per pochi minuti. Il vostro corpo, la vostra mente e l’ambiente in cui vivete vi ringrazierà!

  Fai un sorriso interiore e immergiti fiducioso nei confronti di te stesso e dell’universo. Consapevole di essere permeato da un’energia amorevole. Aspettati sempre il meglio.

  Buon potere depurativo e una buon armonia, sia in casa che dentro di te!

 

 

Iscriviti alla Newsletter e scarica i contenuti

GRATIS

che ho riservato per te!

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Linkedin

Marcello Mondello

Youtube

Marcello Mondello

 

Woman doing yoga in the nature

La donna: creatura straordinaria

LA DONNA: CREATURA STRAORDINARIA

Quali sono i motivi che mi hanno spronato a creare un breve articolo su chi è la donna? Credo che siano numerosi e del tutto fondati, per una creatura capace di eccellere in tanti settori della vita.

Tanto per cominciare, come se fosse una sorta di premessa, vorrei sfatare un mito! Sono finiti infatti i tempi in cui la principessa aspetta con grande pazienza dal balcone di un imponente castello il suo principe azzurro giunto a cavallo. La principessa, la donna nella società di oggi è ben altro. Ben venga il suo essere romantica e infaticabile sognatrice, ma ha tante altre qualità, come il coraggio, tale da poterla definire semplicemente una guerriera di Luce. Ha un coraggio interiore incredibile, una superiorità nell’essere sensibile e intuitiva, nell’agire con equilibrio anche nelle situazioni più disastrose. Il film d’animazione The Brave creato dalla Walt Disney, con la sua straordinaria principessa ribelle che rompe molti schemi della figura femminile tradizionale, rappresenta la vera donna odierna. Pronta a superare qualsiasi difficoltà, manifestando una grande forza interiore. Chi ha veramente le palle ( scusate il francesismo ) è la creatura femminile, perché generalmente l’uomo si affida e si confida in lei. Ci sarà un motivo se è nato il motto che

dietro il successo di un uomo c’è una grande donna

Alcune qualità e comportamenti della donna nei confronti del suo uomo

  – Lava e stira. Vi sembra poco? Provateci voi a farlo e poi capirete.

– Gestisce e cerca di fare quadrare i conti in famiglia, anche se le entrate economiche sono davvero esigue.

  – Cucina nonostante gli impegni.

  – Ha un incredibile capacità di risollevare l’umore nei confronti del partner in caso di difficoltà e problemi. È meravigliosa nel confortare, sempre se l’uomo glielo permette evitando di recarsi nella sua tana per rimanere in silenzio.

  – Cerca di farsi bella davanti al suo uomo, mettendo vestiti o truccandosi come preferisce lui.

  – Aiuta il proprio partner nel trovare una giusta soluzione.

  – Ha la capacità innata di ascoltare in misura maggiore rispetto agli uomini.

  – Porta i propri figli a scuola e si occupa spesso di fare i compiti insieme a loro.

  – Pulisce casa. Lo fanno anche tanti uomini ma bisogno vedere il risultato finale.

  – Ha la tendenza rispetto all’uomo di riappacificare il rapporto dopo aver avuto una discussione.

 – Eccelle in dolcezza e anche in sensualità.

 – È la regina della casa.

  Che cosa chiede in cambio?

  Di essere amata profondamente!

  Vuoi che continuo? Credo di no, perché si rischia di far diventare l’articolo troppo lungo.

Quindi noi, cari principi consapevoli e non, dobbiamo comprendere prima o poi che la donna è la vera forza motrice di tutto l’universo, colei che crea e protegge. Senza che ci sia una lotta tra i sessi ma una vera unità collettiva, dico semplicemente viva la donna.

VITA E CREAZIONE!

  Reduce da un passato dove ho cercato di scrollarmi d’addosso il mio essere misogino, giocandomela quasi alla pari con Nietzsche e Wilde, posso affermare oggi di amare le donne in maniera ancora più particolare e con una visione molto più ampia grazie alla consapevolezza acquisita, perché hanno una sensibilità maggiore rispetto a noi uomini. Non voglio fare nessuna distinzione tra l’uomo e la donna o creare attriti inutili ma sono sicuro che se il mondo fosse nelle mani delle donne sarebbe un mondo migliore, senza guerre e con interventi equi e solidali per tutti. La donna è creatività. In questo caso il mio pensiero è del tutto contrario alla credenza dichiarata dal grande Aristotele. Purtroppo molti uomini nei secoli si sono imposti con la forza e non con quella del pensiero, credendo di essere superiori a esse, dando a loro meno opportunità e privandole dei diritti fondamentali come se fossero una razza inferiore a tutto il resto. Il periodo chiamato animismo potrebbe essere un ottimo esempio di che cosa potrebbe fare una donna al potere, dando vita alla vera condivisione e collaborazione per infondere armonia nel creato. Il futuro deve essere donna, quella donna consapevole priva di spirito competitivo fatto di invidie e che è riuscita a identificarsi con la sua anima.

In ogni caso, per vivere una relazione duratura è fondamentale che sia l’uomo e la donna riconoscano la loro femminilità e maschilità interiore. Una volta raggiunto questo equilibrio e favorendo lo scambio dei ruoli, si potrà parlare di vivere e condividere un rapporto sereno e in armonia.

Invito ogni uomo a riconoscere e ad abbracciare l’energia femminile che è presente in lui, perché tutto questo apporterà maggiore comprensione, creatività, intuizione, ispirazione, consapevolezza e realizzazione.

“ Quando si scrive delle donne bisogna intingere la penna nell’arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle “ 

Denis Diderot

Marcello Mondello

LO SCRITTORE MOTIVANTE

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Linkedin

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Youtube

Marcello Mondello

 

La legge dello specchio

La legge universale dello specchio

La legge universale dello specchio

In questo meraviglioso universo che ci permea all’infinito con la sua energia indistruttibile sono presenti numerose leggi e l’essere umano, che sia consapevole o meno, ne è soggetto in ogni istante della sua vita; nessuno escluso. Oltre alla legge della gravità, dell’attrazione, della risonanza, la legge del karma e così via ne esiste un’altra che per la maggior parte dell’umanità viene molto difficile da digerire. Stiamo parlando di quella che viene più comunemente chiamata la legge dello specchio. In questo articolo andrò a spiegarne il significato in una forma abbreviata, anche con alcuni esempi, per non rischiare di trasformare l’articolo in un breve romanzo.

Se andiamo a spulciare sul web è facile incappare in numerose definizioni sulla legge dello specchio, questa è una delle tante:

“ La Legge dello Specchio insegna che ogni volta che vediamo o crediamo di vedere qualcosa di sbagliato esternamente, in realtà stiamo osservando una caratteristica che è dentro di noi. Gli aspetti della nostra personalità che non ci piacciono e che perciò non vogliamo vedere, ci vengono mostrati dal mondo esterno, il quale è costruito a nostra immagine e somiglianza”

Che cosa significa?

Per molti, come ho accennato già, si tratta di una legge esistente che si preferisce assecondare o non accettare, escludendo automaticamente in questo caso un fattore fondamentale, che consiste nell’essere co-creatori e responsabili della propria vita al 100%. Ritengo sia molto importante, se non fondamentale, accettare e rendere reale questa legge. Il mondo esterno non è altro che una realtà dove ognuno di noi si specchia in base a ciò che è in quel momento, con le sue emozioni e in misura al grado di consapevolezza raggiunto. In poche parole, osservando fuori riusciamo a vedere noi stessi. Notando le azioni altrui e il comportamento che hanno nei nostri confronti possiamo facilmente dedurre come siamo noi in questo preciso istante.

E tu adesso che stai leggendo l’articolo mi chiederai: vorresti dirmi che tutto quello che si manifesta al di fuori di me corrisponde alla mia interiorità, come una sorta di riflesso? Ma non è possibile! Sono così diverso dai miei colleghi o dalle persone che incontro per strada.

E la mia risposta sarà sempre la stessa. Stai continuando ad eludere questa legge universale. Ma tu, con la tua tenacia continuerai a pormi altre domande, ammettendo che è una legge difficile da comprendere. Una tra le probabili è questa: Ammesso o non concesso che sia qualcosa di veritiero come si spiega il fatto ad esempio che un drogato possa entrare nella mia vita senza che io non abbia mai toccato e provato di mia volontà una droga? Quella persona non rispecchia affatto me! E di esempi ne posso fare tantissimi.

In questo caso specifico, Se si presenta nella tua vita qualcuno che fa uso di stupefacenti non significa che tu ami farne uso o sei perennemente invogliato nel provarla. Ti fa vedere, sempre se tu sarai pronto a ricevere quel tipo di messaggio, la sua debolezza con la probabilità che sia anche una tua debolezza. Che in questo caso si manifesta abusando con il vizio della droga. Prova a scavare e capirai quale debolezza si cela dietro questo evento. Forse timidezza, incomprensione, delusione, frustrazione, amarezza per la vita? Oppure nella tua infanzia hai vissuto dei forti contrasti, conflitti, divergenze con un tuo genitore che ti hanno portato in un secondo momento a rifugiarti in qualche cosa che ti dà una serenità illusoria?

Tutti noi, chi più chi meno, siamo molto bravi nell’ammettere che siamo creatori della vita quando si tratta di complimenti o di meriti ricevuti in campo lavorativo o affettivo. È di estrema facilità guardare e basarsi soltanto sugli aspetti positivi della vita. Ma nel momento in cui vediamo negli altri emozioni o comportamenti ostili siamo soliti a puntare il dito contro. Così l’umanità va avanti imperterrita, pensando che se qualcuno che incontriamo durante questo percorso che si chiama vita ha qualcosa da mostrarci o rimproverarci pensiamo che sia soltanto un suo problema.

 

 

Quindi mi stai dicendo in poche parole che la realtà esterna non è altro che la rappresentazione della nostra interiorità?

Oh, certo, questo è il punto. Quando notiamo i difetti degli altri ci dobbiamo rendere conto che sono un riflesso delle nostre lacune. Ammetterlo significa accettare di essere i responsabili in maniera totale della nostra stessa vita. Le persone accanto a te, come familiari e amici, ti trattano nel modo in cui tu tratti te stesso. Se ti mostri come persona violenta davanti al prossimo che cosa puoi aspettarti? Soltanto violenza. Come si fa a dimostrare che tutto questo corrisponde al vero? Prova a cambiare atteggiamento nei confronti di una persona e vedrai che con il tempo anch’essa cambierà. Alla fine ti renderai conto che non è cambiato nessuno al di fuori di te. Che cosa è successo? Sei cambiato tu e il mondo fuori ti fa da riflesso. Si tratta di un importante legge cosmica, come quella dell’attrazione e di risonanza. Possono sembrare concetti preconfezionati ma non lo sono. Questa legge si può spiegare con molta semplicità riferendosi anche ai conflitti che nascono all’interno della coppia. Sarebbe da ipocriti non ammettere che l’80% delle coppie ( voglio essere buono ) non fanno altro che accusarsi tutti i santi giorni. Se quando la mattina ti svegli e cominci ad accusare il tuo partner, per tentare di correggere quelli che vengono considerati difetti e tentare di metterlo in riga, non farai altro che illudere te stesso e creare disarmonia nel rapporto affettivo. Per prima cosa, come detto prima, dovresti puntare il famigerato dito contro te stesso e almeno tentare su che cosa potresti migliorarti. Alla fine devi renderti conto che la persona davanti a te ti sta dando una buona possibilità per evolverti e vedere ciò che non riesci a vedere da solo. A che ti serve poi attaccare e persona di fronte a te ma capire attraverso di lui/lei che cosa c’è in te da migliorare e su cui devi lavorare. Il tuo partner, la persona che hai davanti a te, possono essere un’ottima accusare se poi vieni continuamente ricambiato con la stessa moneta? Se vuoi che ci siano dei benefici tra te e il partner, ma il discorso va esteso su chiunque incontri, limitati ad essere soltanto l’esempio, agendo con un comportamento amorevole, senza imporre niente a nessuno. Non devi accettare soltanto il carattere della opportunità, un occasione per capire a che punto sei con il tuo processo interiore. Quindi se applicherai la legge dello specchio nella vita di tutti i giorni avrai la possibilità di guardare dentro te stesso attraverso quelli che per te sono i difetti dell’altro.

E la tua domanda successiva probabilmente sarà:

Ammettiamo che sia vero, se vado a svolgere questo lavoro interiore cercando di migliorare me stesso è sicuro che l’altra persona farà altrettanto? Non dovrebbe essere reciproco lo scambio dei cosiddetti difetti?

E la mia risposta sarà:

Devi focalizzarti soltanto su te stesso mio caro lettore. Perché esiste una sacra verità eterna; non puoi cambiare nessuno al di fuori di te! Se la persona con cui ti confronti non ha alcuna intenzione di migliorarsi è un suo problema, se è così che lo possiamo definire. Devi imparare ad apprezzare e rispettare le persone per quello che sono e non per quello che dovrebbero essere secondo i tuoi gusti. Accetta i loro comportamenti e ringraziali a prescindere. Tra l’altro, sprecherai e ti farai assorbire energia inutilmente se continuerai ad imporre i propri ideali, convinzioni attraverso l’accusare. Voglio concludere con una riflessione, un breve aforisma, che ho scritto di recente e postato nei vari social network, sperando di aver contribuito ad arricchire la tua consapevolezza interiore, tale da portare sempre più armonia nella tua vita e in tutto quello che ti circonda. A prescindere da tutto, ti auguro sempre il meglio.

“ La legge universale dello specchio è infallibile. Se ti ami…tutto quello che è al di fuori di te ti amerà. Se nutri rabbia e farai prevalere soltanto emozioni negative, sarai sempre circondato da eventi e persone che proietteranno le stesse emozioni. La realtà esterna rispecchia la tua interiorità. Sei soltanto tu a scegliere che tipo di vita vuoi Co-creare “

La scelta è soltanto tua…e adesso che sai potresti fare la differenza, per te stesso e per tutto il creato.

Un abbraccio

Marcello Mondello

Lo scrittore motivante

Fonte www.marcellomondello.com

Pagina ufficiale Facebook

Marcello Mondello

Instagram

marcello_mondello

Twitter: @marc_mondello